Advertising

pakistani red porno


In quei giorni lunghi e noiosi, giocavamo a partite astroturf con gli amici del quartiere verso la sera d’estate. In giorni come questi, mentre giocavamo a calcio sul campo, a volte vedevo il figlio del nostro vicino, Uchal, un po ‘ lontano dal campo, andare in bicicletta o combattere con bambini che non avevano la sua età. Unal auburn era un uomo con un’altezza di 170 cm e una carne di pesce di circa 65 kg. A quel tempo, il liceo andava a due. Assomigliava a una ragazza sia con la sua assenza di peli che con la sua faccia da bambino. Il suo comportamento e il suo comportamento erano anche compatibili con la sua struttura fisica, cioè era un po ‘ rotto. I suoi coetanei, che conoscevano questo lato di lui, lo picchiavano occasionalmente quando si annoiavano. Ho anche visto che alcuni di loro sono andati nel panico per questo bambino e Uchal è scappato da loro e ha maledetto.

La madre di Unal, la sorella di Aysel e mia madre erano amiche, a volte la sorella Aysel veniva da noi e chiacchierava con mia madre. Quando è venuto, ha usato per portare suo figlio Uchal e la sua piccola figlia Sonay a noi di tanto in tanto. Se torniamo a quel giorno, ho avuto una lotta nella partita astroturf, stavo tornando a casa dalla noia. Ho visto Uchalı e le persone accanto a lui lungo la strada. I bambini che avevano la stessa età di Uchal prendevano in giro Üna e stringevano i loro fianchi, e li schiaffeggiavano quando il bambino li spingeva e malediceva. Fino ad allora, non ero molto interessato alle percosse e alle molestie di Uchal da parte dei suoi amici, ma poiché ero depresso e alla ricerca di un posto dove combattere, ho schiaffeggiato i cani che stavano prendendo in giro Üna con un paio di schiaffi e ho detto a Uchal: “Che tipo di uomo sei, non lasciarti schiacciare” e lo ho tirato per il braccio. Vivevamo nello stesso edificio, erano due volte più bassi di noi. Quando Unal è entrato nell’appartamento e ha detto che sua madre non era a casa, ho dovuto portarlo da noi.

Avevamo fame, ci siamo seduti davanti alla TV dopo aver mangiato panini insieme, ma a metà pomeriggio, ci siamo annoiati e siamo passati al computer perché non c’era merda sulla TV. Unal spostato alla scrivania del computer, e mi sono seduto sul divano letto nella parte posteriore. Unal diceva costantemente: “Grazie, fratello Saffet, per avermi protetto.”Il sole stava colpendo la nostra stanza e per la prima volta ho notato lo splendore delle braccia e delle gambe di Unal in quell’intensa atmosfera di luce. Sotto di lei c’erano pantaloncini azzurri che finivano un pollice sopra le ginocchia, e le sue gambe erano così formose e femminili per quanto potessi vedere che se montassi quelle gambe direttamente su una donna, non sapresti sicuramente che appartenevano a un uomo. Le sue braccia erano altrettanto sottili e deboli. Non c’era una sola piuma sulle sue braccia e gambe bianche.

Anche se volevo fermarmi, ho continuato a esaminare Uchal. Le sue labbra erano rosse e sottili. Volevo baciarle le sopracciglia sottili, i piccoli occhi verdi e le guance leggermente rosate. Prima volevo baciarlo lentamente, volevo tenere l’angolo del suo labbro, poi tenerlo sotto il mento e baciargli le labbra.
Il mio cazzo era alzato e il mio cuore batteva.

All’improvviso, sono saltato su Uchal e l’ho afferrato forte e l’ho tirato verso di me. I
baciò il collo, le guance e l’angolo delle labbra di Uchal per minuti. Verso la fine, Uchal girò la testa al mio fianco e sollevò la mano dalla mia mano sudata, lentamente afferrò la mia guancia e mi tirò verso il centro delle sue labbra. Stavo baciando le labbra di Uchal gemendo come il mio amore, le sue labbra sottili stavano scomparendo nella mia bocca e le labbra, con i miei morsi duri le sue labbra erano accompagnate dai suoi gemiti e gemiti amari. Ci alzammo lentamente, Unal spinse la sedia in avanti e voltò le spalle verso di me per farci spazio, spingendo un po ‘ la sedia in avanti. In quei momenti che sono durati per secondi, ho tolto i miei pugili, cazzo, era rosso. Mentre spingevo in avanti il sedile di Unal, non riuscivo a sopportare i suoi fianchi curvati per farmi arrabbiare, e mi tuffai abbassando i suoi pantaloncini e le sue mutandine. Mi stavo sfregando il cazzo tra quelli bianchi, dolci e paffuti di Unal.

Unalda si è spinta verso di me. Sembrava che il mio cuore stesse per scoppiare di eccitazione. Unal respirava velocemente e gemeva leggermente, il mio cazzo era gonfio. Unal era appoggiato più vicino a me, con una mano ho tirato su la sua maglietta bianca e ho iniziato ad accarezzarla con la mano da sopra la vita alla pancia, al petto e ai capezzoli. Eravamo entrambi in fiamme, eravamo in fiamme. Non riuscivo a sopportarlo Un Unal non si voltò indietro in quei 10 secondi. Ero nudo anch’io. In quei momenti, non riuscivo a contenere la mia eccitazione e rabbia. Anche se il mondo fosse crollato, disgrazia, e finisse in tribunale, avrei scopato l’uomo famoso ad alta voce. L’ho tirato a me stesso e l’ho fatto affrontare. Penso che la mia faccia assomigliasse a un animale selvatico, e Unal stava guardando il mio cazzo con la testa rossa, le labbra divaricate.

Era così carina il suo viso I mi sono tolto la maglietta, i suoi capezzoli rosa e il seno liscio bianco e la sua piccola pancia. Non ho potuto fare a meno di fissarlo con attenzione. Le afferrai il mento con la mano e sollevai la testa in modo che potesse guardarmi. Ci mangiavamo l’un l’altro con gli occhi. Mi aggrappai alle sue labbra senza stirarmi, e ci accasciammo sul letto. Era piccolo per me. Anche se mancò le sue labbra la prima volta, le mie labbra circondarono le sue piccole e sottili labbra. Ti stavo infilando la lingua in bocca, le nostre lingue ballavano. Dopo pochi minuti, sollevò le mani dal letto e le mise sulla mia schiena. Io, d’altra parte, accarezzavo i suoi morbidi capelli biondi e accarezzavo i capezzoli con le mie mani. Con i miei piccoli morsi dolci, Unal si era addensato e ha iniziato a gemere. Posai la testa sul suo bel collo e lo baciai fino alle spalle. Il suo corpo era un completo lucido liscio corpo ragazza,

Assaporandolo lentamente, sono venuto al suo seno, mentre le accarezzavo il seno con una mano, mentre leccavo delicatamente e bagnavo i suoi capezzoli con la lingua. I gemiti di Unal si facevano sempre più forti, lei si lamentava come una giovane ragazza, bassa e spesso, ahh ahh. Mi sono raddrizzato e ho portato il mio cazzo, pronto ad esplodere, al livello della bocca di Uchal. Unal immediatamente raddrizzato e afferrò il mio cazzo e cominciò a lingua e leccare. Mi sentivo come se stessi per esplodere. Gli afferrai la testa e gliela infilai in bocca. “ecco il mio wife….my bambino principessa….ahhhh bitch cagna sei incredibile …. Ti riscalderò presto fill riempirò il tuo dolce buco, mia bella beautiful ” le feci fracassare la bocca e il viso emettendo suoni simili a animali. nal corse immediatamente in bagno. Quando è arrivato pochi minuti dopo, ha preso la sua maglietta e si è diretto verso la porta senza nemmeno guardarmi. Mi alzai rapidamente e corsi verso la porta, ero nudo e la porta era aperta.

Tenendo Uchal in cima alle scale, l’ho fatto rientrare in casa, anche se con un po ‘ di forza. Se qualcuno fuori ci vedesse in questo modo, probabilmente sarebbe un sonaglio. Unal continuava a dire “Andrò, andrò” con voce in lacrime. Era ovviamente spaventato. Stavo cercando di convincerlo chiudendo la porta, e la sua voce strabica e in lacrime mi aveva riacceso. Sollevando la testa, ho iniziato con forza a baciargli le labbra. Questa volta era più feroce, ma io ero determinato. Gli ho schiaffeggiato la faccia mentre mi morse il labbro. Le ho tagliato i fianchi sotto i pantaloncini con le mani,si stava stringendo. Ma ho lasciato che si dissolvesse accarezzandolo, baciandolo, dicendo belle parole. Ora quel ragazzo glabro e sexy stava guidando il bacio. Le mie dita erano nel buco, l’interno delle sue mutandine erano bagnate, eravamo entrambi sudati e bagnati, ma ci volevamo follemente. Mi sono liberato delle labbra di Uchal e gli ho tirato giù i pantaloncini, il suo piccolo cazzo non si era nemmeno alzato. Sono stato colpito di nuovo quando ha girato i fianchi verso di me…

Era bianco, liscio, paffuto e sporgente. Stavo lentamente accarezzando le sue curve con le mani, leccandole bagnate e dando baci. Ho aperto un po ‘ di più i fianchi e ho guardato il suo buco, e non c’era un solo capello. Ho voluto leccare questo buco per molto tempo. “Mia moglie”, disse, raddrizzandosi e tenendomi in grembo, e mi guardava con sconcerto. Ci siamo messi sotto la doccia insieme. L’acqua bagnava i nostri capelli, fluiva dal corpo squisito di Uchal. Non ho potuto fare a meno di premere le mie labbra contro le sue, la schiena contro la piastrella. Ho messo il mio cazzo sui fianchi. Ci siamo baciati per molto tempo e ora morivo dalla voglia di scopare Uchal. Ho insaponato il suo corpo e buco con le mie mani.

Ci siamo asciugati insieme e siamo venuti a letto nella mia stanza. Ho afferrato il mento di Unal e gli ho dato un bacio e ho detto:”D’ora in poi mi chiamerai tuo marito”. Poi l’ho messo in una posizione accovacciata nel letto. Dopo aver afferrato i suoi splendidi fianchi, ho iniziato a dilatare il suo buco. Unal; Mio marito stava gemendo il mio amore. Ho oliato il buco con un po di vaselina
il mio dito. Ho inserito lentamente il mio pollice. Lo prese, gemendo. Quando ho messo le mie due dita nello stesso modo, mi sono reso conto che era ispessita. Ho iniziato a colpire leggermente la testa del mio grosso cazzo duro come il ferro. I gemiti di Unal si trasformarono in grida, gridava così tanto che ho iniziato a temere che qualcuno intorno avrebbe sentito. Ha urlato “non farlo” quando ha messo la mia testa in un movimento un po ‘ improvviso. “Non aver paura, mia moglie, lentamente”, mi calmai. Ho messo tutto il mio cazzo con un po ‘di movimento e un po’ di urla.

Unal soffriva, ma ogni volta che lo pugnalavo, il suo dolore diminuiva e il suo piacere aumentava. Era caldo dentro, Uchal entrava e usciva da loro schiaffeggiando i fianchi. stava urlando. A poco a poco si è abituato, ora stava solo gemendo e dicendo “marito”. Sono esploso in Uchal. Poi mi sono sdraiato accanto a lui, era come se avessi giocato due partite astroturf di fila. Ho scopato il figlio gay del mio vicino, ho scopato uno studente delle superiori. Ho scopato il figlio del migliore amico di mia madre. Era la prima volta che ero con un uomo. Era la prima volta che eiaculavo in questo modo. Cosa ho fatto? Nuove domande sono state aggiunte a queste domande e la mia testa traboccava di queste domande che sono uscito da questo shock con i colpi di lingua di Unal che bagnavano il mio cazzo.

Ha succhiato e leccato il mio cazzo così bene che l’ho tirato fuori dalla sua bocca che era vicino all’eiaculazione ed eiaculato sul suo viso. Poi ho asciugato lo sperma sul suo viso con le mani, ho preso Uchalı tra le mie braccia e lo ho baciato e lo ho portato alla doccia.

Already have an account? Log In


Signup

Forgot Password

Log In